blog-grid

Sonny Bill Williams centro degli All Blacks, due volte campione del mondo, non indosserà la maglia con il logo dello sponsor. Rientrato in squadra con gli Auckland Blues lo scorso week end dopo la rottura del tendine di Achille subita alle Olimpiadi di R...

blog-grid

Venter: una panchina per due

Brendan Venter sarà consulente anche della difesa degli Springboks. L’incarico è stato confermato ieri da SA Rugby, la federazione sudafricana, che precisa trattarsi di un incarico come “consulente”. (http://www.sarugby.co.za/article.aspx?category...

blog-grid

Dopo un 2016 anglo-francese (ai quarti di Champions arrivarono cinque inglesi e tre francesi) il 2017 propone per la primavera un calendario di sfide molto più equilibrato: tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una scozzese, in Champions Cup. Tre fr...

blog-grid

I gattopardi

Dibattito ozioso quello che si è innescato nel rugby italiano dopo le parole di O’Shea: il ct dell’Italia (ma forse chiamarlo ct e è un po’ riduttivo…) ha chiesto di mettere la Nazionale al centro di tutte le strategie ovali. Sbaglia? Ai distrat...

blog-grid

Alla fine Conor O’Shea è sbottato e ha chiesto che tutti si mettano in tasca il proprio ego e pongano al centro del discorso la Nazionale. Perché è solo attraverso di essa che il rugby italiano può sopravvivere alla sfida del rugby internazionale. ...

blog-grid

“Ci metteremo l’elmetto…”, aveva detto Conor O’Shea alla vigilia della partita di Twickenham. Ma l’elmetto non è stato quello che gli inglesi che si aspettavano. Pensavano ai gladiatori, votati al sacrificio per il piacere del pubblico, si so...

blog-grid

Antonio Conte nei giorni scorsi ha incontrato Eddie Jones e lo staff della nazionale inglese di rugby. Paul Gustard, l’allenatore della difesa dell’Inghilterra ha raccontato come Conte abbia spiegato la necessità di adattare la tattica al gioco. “A...

blog-grid

Italia, PRO12, Georgia e altro

C’è talmente tanta carne al fuoco, dopo le prime due giornate del Sei Nazioni, che bisogna mettere un po’ d’ordine. O almeno provarci. In questi giorni ognuno ha detto la sua sul ruolo dell’Italia, sulle ambizioni della Georgia, sul fatto che gli...

blog-grid

La sconfitta con l’Irlanda, il terzo passivo più pesante subito dall’Italia nella storia del Sei Nazioni (dopo il 23-80 contro l’Inghilterra, nel 2001, e il 14-67 con il Galles, un anno fa), impone di compiere anche una piccola disamina tattica del...

blog-grid

Prima di sabato scorso l’Irlanda era la squadra favorita del torneo, l’unica capace nel 2016 di battere gli All Blacks e di fare “tripletta” nello stesso anno contro le grandi dell’emisfero sud, Nuova Zelanda, Sudafrica e Australia. Ora quella c...