Lions: promossi e trombati

“Immensamente forte: non può che darmi fiducia”. Cos’altro poteva dire Warren Gatlad della Lef, Lions Expeditionary Force che lui, neozelandese, ha scelto per agire, parole sue, “nel luogo più difficile del mondo”? I “chosen few”, i pochi scelti, tanto pochi in realtà non sono: 41. Qualcuno tocca ferro, legno o la zampa di coniglio: gli impegni di qui alla fine della stagione boreale potrebbero costare cari a chi ha un biglietto assicurato per la rotta del sud. A oggi: 16 inglesi, 12 gallesi, 11 irlandesi, 2 scozzesi. Capitano, Sam Warburton, ancora alla guida dopo il tour vittorioso in Australia di quattro anni fa. Condottiero, Gatland.

L’Oscar del trombato va a Dylan Hartley, tagliato da un kiwi come lui. Timore che l’ira e l’irrazionalità potessero avere la meglio? “Ha fatto un gran lavoro con l’Inghilterra. Sfortunato lui, ma poteva capitare anche ad altri”, ha sbrigato Warren, concedendo spazio al nome di Jamie George “che non potevamo lasciar fuori”.

Altri che dovranno accontentarsi di tour di ripiego: George Ford e Joe Launchbury. Il secondo, come hanno punzecchiato gli Wasps, ha giocato un formidabile 6 Nazioni, ma, secondo Gatland, le difficoltà di scelta sono venute proprio da locks e backs. E così l’appena recuperato George Kruis ha avuto la meglio su Joe, e per il numero 10 il diligente Ford è stato sbaragliato da Johnny Sexton e da Owen Farrell. “Ma non dimenticatevi di Dan Biggar e non dimenticate che Farrell può essere utilizzato altrimenti”, ha chiosato Gatland.

Se un Jamie (George) ha trovato posto, altri due che portano lo stesso nome sono stati tagliati: Heaslip e Roberts. L’Irlanda darà il suo contributo in terza linea con Sean O’Brien e con CJ Stander, arrivato a sfiorare l’Oscar come miglior giocatore del Torneo, andato a Stuart Hogg. È verde la maggior sorpresa della selezione: Jared Payne, 31 anni compiuti, da Tauranga, che il 20 giugno ha la chance di tornare da dove è partito affrontando i Chiefs sul prato di Waikato.

Payne fa parte di una consistente pattuglia di Lions nati oltremare: gli altri sono i fratelli Vunipola (Billy è di Sydney, Mako di Wellington), Taulupe Faleau (Tofua, Tonga), Tommy Seymour (Nashville, Tennessee), Ben Te’o (Auckland, ma di radici samoane, proveniente dalla Rugby League e immediatamente celebrato dalla stampa australiana) e CJ Stander, sudafricano di George, Provincia del Capo. La nuova Inghilterra di pelle scura è rappresentata da Maro Itoje (che ha un futuro da capitano sia della Rosa che dei Lions), da Courtney Lawes (grande 6 Nazioni) e dal tostissimo pilone Kyle Sinkler, la Scozia da un misero 5% sul totale dei selezionati (Hogg e Seymour), “ma i Lions non prevedono quote regionali”, ha precisato Gatland.

L’attesa è sempre più breve, 3 giugno primo assaggio contro il Provincial Union XV a Whangarei. I Lions non vincono una serie in Nuova Zelanda da quasi mezzo secolo. Gli ultimi, i cavalieri del sogno di Carwyn James nel ’71. Quando tornarono, a Heathrow c’era più gente di quella che attese i Beatles dopo il loro primo tour americano.

Cimbricus

 

 

British and Irish Lions 2017

La squadra

Avanti: Rory Best, Dan Cole, Taulupe Faletau, Tadhg Furlong, Jamie George, Iain Henderson, Maro Itoje, Alun Wyn Jones, George Kruis, Courtney Lawes, Joe Marler, Jack McGrath, Ross Moriarty, Sean O’Brien, Peter O’Mahony, Ken Owens, Kyle Sinckler, CJ Stander, Justin Tipuric, Mako Vunipola, Billy Vunipola, Sam Warburton

Trequarti: Dan Biggar, Elliot Daly, Jonathan Davies, Owen Farrell, Leigh Halfpenny, Robbie Henshaw, Stuart Hogg, Jonathan Joseph, Conor Murray, George North, Jack Nowell, Jared Payne, Jonathan Sexton, Tommy Seymour, Ben Te’o, Anthony Watson, Rhys Webb, Liam Williams, Ben Youngs

Il calendario:

Game 1: Sabato, 3 Giugno v Provincial Union Team – Whangarei

Game 2: Mercoledì,7 Giugno v Blues – Auckland

Game 3: Sabatoì, 10 Giugno v Crusaders – Christchurch

Game 4: Martedì, 13 Giugno v Highlanders – Dunedin

Game 5: Sabato, 17 Giugno v Maori All Blacks – Rotorua

Game 6: Martedì,20 Giugno v Chiefs – Hamilton

Game 7: Sabato, 24 Giugno Primo Test v All Blacks – Auckland

Game 8: Martedì,27 Giugno v Hurricanes – Wellington

Game 9: Sabato, 1 Luglio Secondo Test v All Blacks  – Wellington

Game 10: Sabato, 8 Luglio Terzo Test v All Blacks – Auckland

 

 

Related Post

blog-grid

E adesso la coppa!

blog-grid

Uno sguardo al futuro