Coppe: i pronostici di Lorenzo Cittadini

Dopo un 2016 anglo-francese (ai quarti di Champions arrivarono cinque inglesi e tre francesi) il 2017 propone per la primavera un calendario di sfide molto più equilibrato: tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una scozzese, in Champions Cup. Tre francesi, due inglesi, due gallesi e una scozzese in Challenge Cup.

La scorsa stagione Lorenzo Cittadini ha giocato in Inghilterra, con gli Wasps, mentre quest’anno è in Francia, al Bayonne.

Delle sedici formazioni giunte ai quarti di finale dei due tornei, il pilone azzurro negli ultimi dodici mesi ne ha incontrate almeno undici. Gli abbiamo chiesto pertanto di analizzare le otto partite in programma. Ecco il suo pronostico

 

Champions Cup

1 aprile

Leinster vs Wasps (Aviva Stadium) > Wasps

Sfida molto interessante, tra due squadre che si affrontarono in coppa anche l’anno scorso, anche se allora era la fase iniziale e non i quarti di finale, c’ero anch’io con la maglia degli Wasps… e devo dire che vincemmo entrambe le partite molto bene: in casa gli rifilammo addirittura cinquanta punti (51, ndr) ma anche a Dublino facemmo una gran partita (33-6). Il Leinster però quest’anno sta andando molto meglio, è in forma, sta giocando bene. Credo che sarà una partita molto equilibrata. Il Leinster per me è leggermente favorito, ma gli Wasps hanno fiducia e nei trequarti hanno uomini che possono fare la differenza, penso a Wade e a Elliott Daly, ma anche a uno come Cipriani.

Il pronostico è molto difficile e mi piacerebbe pensare che gli Wasps possano fare il colpo come l’abbiamo fatto l’anno scorso

Dico Waps per affetto

 

2 aprile

Munster v Toulouse (Thomond Park) > Munster

Tolosa è una squadra molto potente, ma non è che stia giocando chissà che bel rugby…

Se il Munster regge lo scontro davanti, allora ce la può fare. Dal giorno tragico della morte del loro allenatore (Anthony Foley, ndr) si sono trasformati. Giocano bene e hanno questa capacità di attaccare con continuità, fase dopo fase, che può mettere in difficoltà chiunque.  Tolosa in campionato, in trasferta, non è che abbia fatto cose straordinarie e Thomond Park sarà un inferno, è lo stadio più caldo d’Europa.

Vedo favorito il Munster a patto che sappia reggere la pressione che il Tolosa metterà con gli avanti.

 

2 aprile

Saracens vs Glasgow Warriors (Allianz Park) > Glasgow

 

I Saracens non sono quelli delle scorse stagioni e l’Allianz Park, dei quattro stadi che ospitano i quarti di finale di Champions, è sicuramente quello che fa meno paura. Diciamo che in casa dei Saracens è la squadra che fa la differenza, non il pubblico. Glasgow può essere la sorpresa del week end: è una squadra che si basa su rigidi principi anglosassoni, ha una difesa aggressiva, ma anche grande confidenza in attacco. E poi bisognerà vedere che giocatori avranno a disposizione i Saracens, se saranno pronti i Vunipola, che sono due pedine molto importanti…Insomma ci sono parecchie variabili di cui tenere conto. In più il bel Sei Nazioni della Scozia potrebbe fare da trampolino per la convinzione degli Warriors.

Secondo me vincere all’Allianz Park non è impossibile e se c’è una squadra che può fare il colpo è proprio Glasgow che potrebbe essere la sorpresa di questo turno.

 

 

2 aprile

Clermont Auvergne v Toulon (Stade Marcel Michelin) > Clermont

Battaglia fra titani, ma secondo me Clermont ha qualcosa in più: stadio e pubblico fantastici, qualità e profondità della rosa, titolari, riserve, squadra forte che gioca un bel rugby. Per me Clermont è la favorita, non solo per questa partita, ma anche per vincere il torneo.

Come i Saracens, anche Tolone non è la squadra degli ultimi anni. L’ambiente è particolare e in questo momento non mi pare ci sia grande serenità, ha perso alcuni dei leader delle scorse stagioni, è arrivata ai quarti di finale per il rotto della cuffia, tuttavia ha le qualità per vincere qualunque partita, questo è fuori discussione…Io però penso che passerà il Clermont

 

*********************************

 

Challenge Cup

 

La finale di Challenge Cup si giocherà a Murrayfield, venerdì 12 maggio (ore 20), mentre quella di Champions si disputerà sempre a Edimburgo, il giorno successivo alle 17.

La Champions Cup 2016 è stata vinta dai Saracens, mentre detentore della Challenge Cup è il Montpellier. Gloucester è l’unica superstite delle otto arrivate ai quarti di finale di Challenge un anno fa, mentre in Champions Saracens, Toulon e Wasps si piazzarono fra le prime otto anche nel 2016. Stade Francais ai quarti della Champions dodici mesi fa (sconfitto dal Leicester).

 

31 marzo

Edinburgh v La Rochelle (Murrayfield) > La Rochelle

La Rochelle non è in assoluto una squadra eccezionale, ma le cose stanno andando bene, è prima in classifica e in coppa ha sempre giocato con i titolari, segno che ci tengono a fare bene e puntano a tornare ad essere competitivi anche in Europa.

Credo che ci tengano anche a Edimburgo, visto che la finale si gioca a Murrayfield, ma La Rochelle secondo me ha il potenziale per vincere questa partita, non ha tantissimi nazionali e quindi potrebbe esser meno esposta ai rischi del dopo-Sei Nazioni. E poi anche se si gioca Murrayfield non credo che ci sarà un pubblico di quelli capaci di influenzare il match. La Rochelle poi non è una squadra che trema in trasferta, ha fine gennaio ha vinto a Tolone, in un ambiente decisamente più caldo di quello che troveranno in Scozia.

 

1 aprile

Bath v Brive (Recreation Ground) > Bath

Di tutte le partite che abbiamo analizzato, ho l’impressione che questa sia quella dal pronostico più facile: per me vince il Bath, una quadra che ha bisogno di rilanciarsi, due anni fa è arrivata in finale di Premiership (persa contro i Saracens, 16-28, ndr), mentre l’anno scorso è andata molto peggio. Adesso sta giocando di nuovo bene e questa partita può essere un’ottima occasione per acquisire confidenza. A Brive secondo me non ci credono più di tanto e in trasferta vanno piuttosto male, hanno perso anche con noi del Bayonne che di partite quest’anno ne abbiamo vinte poche …

Penso vincerà il Bath facilmente, è tornata una squadra tosta, ha una buona mischia, ottimi giocatori anche nei trequarti, un nuovo allenatore (Tabai Matson, neozelandese, ndr). Con il recupero di  quei due/tre infortunati che hanno avuto di recente (Faletau, Watson, Charteris) non vedo come possano perdere.

 

Gloucester v Cardiff Blues (Kingsholm Stadium) > Gloucester

A Gloucester è sempre difficile vincere, stadio pieno, tifosi appassionati e poi mi pare che a questo torneo ci tengano, eccome: anche contro di noi e contro il Treviso, nella fase a gironi, hanno sempre giocato con i titolari (contro il Benetton, ha vinto in trasferta 41-0, ndr)

In mischia non sono più quelli di una volta però al Kingsholm c’è sempre una bella atmosfera, almeno diecimila spettatori, e Cardiff non mi sembra stia facendo cose tali da far pensare che possa andare a vincere in trasferta a casa di una squadra che in Premiership ha realizzato più mete dei Saracens, anche se ne ha subite quasi altrettante. Sì per me vince Gloucester.

2 aprile

Ospreys v Stade Francais (Liberty Stadium) > Ospreys

Bella partita. Gli Ospreys stanno giocando bene (Treviso a parte…), hanno molta fiducia, conosco l’allenatore della difesa, Brad Davies, che l’anno scorso era con noi agli Wasps…

Secondo me ce la possono fare. Lo Stade Francais non sta andando benissimo in Top 14 e non so quanto a Parigi siano convinti della possibilità di passare il turno. Il club è in un momento di confusione, tra ridimensionamento, fusione mancata etc … e fuori casa, quest’anno, non hanno quasi mai vinto. Il Liberty Stadium non è esattamente una fortezza, però gli Ospreys hanno una buona disciplina anglosassone. Per me vincono, anche se magari di misura.

 

(foto Roberto Bregani/Fotosportit)

Related Post

blog-grid

E adesso la coppa!

blog-grid

Uno sguardo al futuro